ALBERTO ZAMBELLI COLLEZIONE FW 2017/2018: METALLIC VELVET

METALLIC VELVET è il tema della nuova collezione Autunno Inverno 2017/2018 firmata ALBERTO ZAMBELLI, presentata lo scorso 27 Febbraio alla Milano Fashion Week, in cui i richiami POP sono ben presenti, quasi urlanti, che partendo dalla grafica scelta per i biglietti di invito (che trovi cliccando qui) raggiungono le T-Shirt in nastri cimosati ed il make-up delle modelle, le cui labbra realmente urlano POP!
Labbra rosse dal marcato contorno bianco optical creano volti sintetici dal riconoscibile e palpabile pop mood.

 

Toccando i tessuti e guardando gli outfit di questa collezione ho percepito l’armoniosa coesistenza di due anime:

  • L’ANIMA METALLIC dei colori silver e nero; delle tecno-nastrature inox che fissano i plissé irregolari che incorniciano gli abiti sottoveste nude; degli imbottiti termosaldati a iniezione diretta della piuma; della corsetteria in neoprene; dei PVC vetrificati; dei nastri in microcristalli che muovono cinte e bretelle sinuose che sottolineano spalle e punto vita in sovrapposizioni bodywear di tulle e neoprene.
  • L’ANIMA VELVET dei colori nude, bosco, moka e lavanda; dei capispalla in panno moka dal taglio sartoriale; dei velluti romantici dai motivi che ricordano grovigli di rose; dei pizzi che riportano la mente all’antichità.

Questa dupplice anima della collezione è facilmente percepibile grazie alla creatività indagatrice dello stilista, il quale soffermandosi sul capolavoro di RAINER FASSBINBDER “Le amare lacrime di Petra Von Kant” lo contestualizza in una sua personale visione del mondo femminile, lasciandosi travolgere da sequenze di immagini in bilico tra teatralità e cinematografia.
Il risultato di questa sua attenta osservazione, di questo suo percorso nell’intimità di dialoghi è un perfetto mix tra artigianlità e tecnologia, tra naturale ed artificiale.
Artigianalità e tecnologia convivono armoniosamente in maxi pull termoformati in merinos floreale, in impunture sartoriali che sottolineano geometrie intarsiate da silver spalmato e in dettagli di fiocchi tridimensionali.

Mentre, il naturale e l’artificiale si amalgamano come in un intenso abbraccio in abiti e capispalla dai motivi di balze abbinati a rigature effetto moquette, in PVC vetrificati e chiffon bosco, nel rigore della camiceria in popeline bianco esaltata da intarsi multimetrici.

I colori prevalenti (nude, silver, bosco, nero, moka e lavanda) si adagiano su tessuti quali: panno, velluto, seta, popeline, PVC, pizzo e neoprene.
Le linee sono rendingote, tuniche e a vestaglia; mentre le lunghezze raggiungono il polpaccio ed in alcuni casi vanno oltre.
Gli accessori sono costituiti da calze in neoprene e da carré e colli in visone (color crema o multicolor).

Le calzature sono prive di plateau, hanno tacchi medi e sottili; per lo più alla caviglia (anche se per alcuni outfit sono stati scelti stivali modello cuissaredes) abbracciano il piede con lacci intrecciati, mentre lasciano libera la punta grazie al modello “open-toe”, creando quindi un inaspettato contrasto di colori: il colore della calza in neoprene che sembra volere sovrastare la calzatura che lo avvolge, ma senza riuscirvi completamente.
Anche questa nuova collezione presenta chiaramente la FIRMA ZAMBELLI: materiali innovativi creati con tessuti italiani, couture Made in Italy, sartorialità, cura dei dettagli e delle finiture, design dalle forme minimal e pulite, dettagli preziosi e nel contempo uno stile decorativo privato dell’eccesso.
Gli abiti Zambelli sono pensati per una donna elegante e sofisticata, amante di un design minimal, ma alla costante ricerca di unicità.
Concludo con una frase di Alberto Zambelli: “Osservare non è solo guardare, ma è farsi portare là dove l’immagine vuole condurti” (Cit.)

Di seguito alcune delle immagini scattate in occasione della sfilata del 27 Febbraio 2017, per le quali ringrazio Alberto Zambelli ed il suo staff per avermi concesso questo privilegio e il fotografo Mauro Gaimarri (www.officinafoto.it) per la preziosa collaborazione.

www.albertozambelli.itinfo@albertozambelli.it
SHOW DIRECTOR ANGELA MARCATO
SHOWROOM SPRING UP – MILANO team@spring-up.com –
PRESS CONTACTS MAXIMILIAN LINZ.COM press@maximilianlinz.com
THANKS TO: SWAROVSKI, BOND FACTORY, FUR TREND SRL, FENILI, COMPAGNIA DELLA BELLEZZA PARRUCCHIERI, PRO LAB MAKE-UP ACADEMY

ALBERTO ZAMBELLI

ALBERTO ZAMBELLI

ALBERTO ZAMBELLI

ALBERTO ZAMBELLI

ALBERTO ZAMBELLI

ALBERTO ZAMBELLI

ALBERTO ZAMBELLI

ALBERTO ZAMBELLI

ALBERTO ZAMBELLI

ALBERTO ZAMBELLI

ALBERTO ZAMBELLI

ALBERTO ZAMBELLI

ALBERTO ZAMBELLI

ALBERTO ZAMBELLI

ALBERTO ZAMBELLI

ALBERTO ZAMBELLI

ALBERTO ZAMBELLI

ALBERTO ZAMBELLI

ALBERTO ZAMBELLI

ALBERTO ZAMBELLI

ALBERTO ZAMBELLI

ALBERTO ZAMBELLI

ALBERTO ZAMBELLI BACKSTAGE

ALBERTO ZAMBELLI BACKSTAGE

ALBERTO ZAMBELLI BACKSTAGE

ALBERTO ZAMBELLI BACKSTAGE

ALBERTO ZAMBELLI BACKSTAGE

ALBERTO ZAMBELLI BACKSTAGE

ALBERTO ZAMBELLI BACKSTAGE

ALBERTO ZAMBELLI BACKSTAGE

ALBERTO ZAMBELLI BACKSTAGE

ALBERTO ZAMBELLI BACKSTAGE

ALBERTO ZAMBELLI BACKSTAGE

ALBERTO ZAMBELLI BACKSTAGE

ALBERTO ZAMBELLI BACKSTAGE

ALBERTO ZAMBELLI BACKSTAGE

ALBERTO ZAMBELLI BACKSTAGE

ALBERTO ZAMBELLI BACKSTAGE

ALBERTO ZAMBELLI BACKSTAGE

ALBERTO ZAMBELLI BACKSTAGE

ALBERTO ZAMBELLI LA STAMPA

ALBERTO ZAMBELLI – LA STAMPA

ALBERTO ZAMBELLI LA STAMPA

ALBERTO ZAMBELLI – LA STAMPA

ALBERTO ZAMBELLI LA STAMPA

ALBERTO ZAMBELLI BACKSTAGE – ROBERTO PAROLINI

ALBERTO ZAMBELLI

ALBERTO ZAMBELLI

ALBERTO ZAMBELLI

Un saluto

Ladybb

Ladybb – Autore del Blog. Amante della moda e di ogni forma di eleganza presente, perché la moda non è espressione dell’effimero.

Pin It on Pinterest