COME POSSONO EMERGERE I GIOVANI FASHION DESIGNER?

Non raccontiamoci menzogne, sappiamo bene che il settore Moda non se la sta passando molto bene. Alcune delle maggiori Maison del Lusso di fama internazionale hanno accusato cali di fatturato nel primo semestre 2017 rispetto al primo semestre del 2016 e Malo, solo per riportare un esempio, noto marchio del cachemire di alta gamma, ha richiesto l’ammissione alla procedura di concordato preventivo con riserva presso il Tribunale di Firenze.

I consumi nazionali sono stagnanti ormai da qualche anno e nel contempo l’export è in costante crescita, d’altronde il sistema distributivo italiano ha subito negli ultimi decenni una notevole trasformazione.

Basti pensare a qualche decennio fa quando in Italia la distribuzione dell’abbigliamento e della pelletteria era nelle mani delle boutique, che detenevano una quota di mercato del 50% circa, oggi tale quota si è ridotta drasticamente, raggiungendo nel 2016 il 20%.
Le catene e gli outlet hanno preso il posto delle care e vecchie boutique, anche se va detto che rispetto al 2015 molte insegne hanno dovuto chiudere vari stores e che i fatturati degli outlet sono in decremento, anche a seguito dello sviluppo del digital, gli acquisti online nel comparto Moda, infatti, hanno fatto registrare crescite esponenziali.

Una nota positiva, se tale può considerarsi, ce la regala Inditex (gruppo spagnolo che controlla Zara, Pull & Bear e Bershka), il quale ha registrato un aumento del 9% nel primo semestre del 2017 rispetto al medesimo periodo del 2016.
Qualcuno che ancora spende per l’abbigliamento allora c’è ancora? Assolutamente sì, i dati parlano chiaro: il lusso soffre a favore del fast fashion e del low-cost. E come potrebbe essere diversamente con tassi di disoccupazione alle stelle?

COME POSSONO EMERGERE I GIOVANI FASHION DESIGNER?

In un contesto tutt’altro che felice, come possono emergere i giovani stilisti?
I giovani talenti, infatti, si trovano a dover affrontare numerosi ostacoli per emergere e farsi notare dagli stakeholders del Fashion System: buyer, showroom, fashion blogger, giornalisti, stylists e web influencers; oltre che farsi strada in un mercato non certo fiorente.
Certo vi sono i concorsi organizzati dagli Enti Moda che però danno spazio solo a pochi fortunati, vi sono anche le fiere di settore, ma queste ultime hanno, talvolta, costi proibitivi per i giovani designer che investono i propri risparmi per realizzare le loro prime collezioni.
Come dicevo, il periodo di crisi che sta affrontando il settore si somma alle suddette difficoltà e così i buyer e gli showroom non vogliono rischiare di investire in nomi non conosciuti dal mercato, con la conseguenza che la selezione diviene sempre più capillare e la mancanza di dialogo tra i giovani stilisti e gli stakeholders del settore è un altro freno alla possibilità di affermazione nel mondo della moda.

COME POSSONO EMERGERE I GIOVANI FASHION DESIGNER?

Ecco quindi la nascita di un nuovo progetto INTERNATIONAL FASHION SHOW NIGHT OUT, il cui obiettivo è la realizzazione di un piano di comunicazione efficace che possa permettere ai giovani talenti di farsi notare dal mercato e che possa guidarli e sostenerli nella scelta dei mezzi di comunicazione più idonei ed efficaci; in buona sostanza, con questo progetto il “time to market” viene decisamente ridotto attraverso la presentazione delle nuove collezioni a tutti gli stakeholders del Fashion System (stampa di settore, fashion blogger, buyer e show room).

La prima edizione di questo nuovo progetto si è tenuta al NYX Hotel di Milano il 23 Settembre 2017, prima edizione organizzata dalla PM Management con il patrocinio della Camera Helvetica della Moda.
Il 23 Settembre scorso sono stata invitata alla prima edizione di questo progetto, in occasione della quale sono state selezionate due fashion designer: la svizzera TANIA CARUNCHO (frequentante l’Istituto Marangoni) e la rumena JULIA RUSO (NABA), accompagnate sulla passerella dai gioielli della Maison italiana BLEVIO JEWELS.

TANIA CARUNCHO

JULIA RUSU

TANIA CARUNCHO

Tania è la fondatrice del Brand CARUNCHO COUTURE “Caruncho Couture nasce dalla curiosità per l’ignoto, dalla necessità di voler affrontare le sfide che si incontrano lungo il percorso della nostra vita. Caruncho Couture è un brand che vuole trasmettere forza ed audacia.”(Cit. T.C.)
Chi è Tania Caruncho? Tania è una giovane donna che, senza possedere alcuna base scolastica riguardante il settore Moda, si è messa in gioco creando una Capsule SS 2016 presentata a Lugano, Campione d’Italia, Roma, Sanremo e Modena, vincendo tre premi: Due Swiss fashion Award ed un premio Arte e Moda a Sanremo. Dopo aver vinto lo Swiss Fashion Award lo scorso 16 aprile 2016, Tania ha deciso di frequentare l’istituto Marangoni di Milano con l’obiettivo di perfezionare la sua tecnica.

Appassionata di moda fin da piccola, decide di frequentare un liceo artistico e corsi di storia dell’arte, grazie ai quali scopre un mondo a lei completamente nuovo, soprattutto dopo aver conosciuto l’arte astratta.
“ L’arte astratta è implicita, ovvero è necessario avere delle conoscenze di base sull’artista per poter comprendere le sue opere. E ciò è quello che accade anche nella moda. Se non vi è conoscenza non la si può apprezzare e comprendere” (Cit. T.C.)

Le creazioni di Caruncho Couture ci dicono: “Mostriamoci per quello che siamo, non usiamo l’abito come armatura, usiamolo per sfoggiare il nostro spazio interiore. Rendiamoci trasparenti e nitidi non invisibili!” (Cit. T.C.)

La collezione SS 2018 presentata all’International Fashion Show Night Out esprime chiaramente i contrasti tra culture. Dall’osservazione degli abiti si percepisce la ricerca dell’equilibrio perfetto con forme minimali che entrano in simbiosi con decorazioni appartenenti ad una cultura basata interamente sull’ Horror Vaqum. Le forme, i colori ed i decori sono realizzati prendendo ispirazione da oggetti di design e da architetture che sfruttano luce artificiale o naturale.

CARUNCHO COUTURE SS 2018

CARUNCHO COUTURE SS 2018

CARUNCHO COUTURE SS 2018

JULIA RUSO

La collezione SS 2018 firmata Julia Rusu presentata all’International Fashion Show Night Out ispirandosi ad una “Decadente Lolita”, è un tributo alla passata età dell’oro elegantemente mixata con una cresciuta Lolita a rappresentare una donna matura. L’innocenza viene erosa dall’incubo e dal buio, dove la malinconia, il brivido ed il mistero tipici di un film noiresque danno vita ad una Decandente Lolita. La silhoutte femminile è in evidenza grazie a scollature profonde e sensuali, a pizzi e a trasparenze che poco nascondono le morbide forme di donna.

JULIA RUSU SS 2018

JULIA RUSU SS 2018

JULIA RUSU SS 2018

BLEVIO JEWELS

Ad accompagnare in passerella durante la sfilata gli abiti che ti ho mostrato i gioielli di BLEVIO JEWELS.
Il Brand nasce dalla storia di un’antica leggenda dell’ incantevole località di Blevio che si affaccia sul Lago di Como : si narra di una bellissima principessa risvegliata da un incantesimo dopo aver indossato un anello con inciso la parola AMORE rinvenuto in una fonte nella località di Blevio…
Dal mito dell’anello di Blevio, unito alla sapiente tradizione orafa italiana è nato quindi il Brand Brevio Jewels, i cui gioielli sono interamente creati in Italia, prestando la massima attenzione per i più piccoli dettagli, con un design moderno e raffinato.

La collezione “SEGRETI” presentata all’evento è la collezione con cui è nata la Maison , si tratta di una collezione composta da anelli e pendenti con un originale disegno a corona.
La particolarità di questa collezione è che parole e lettere si svelano attraverso dei cuori forati: girando la parte centrale del gioiello appare la parola AMORE o il nome della persona amata o quella degli sposi.
Il prossimo progetto di Blevio Jewels è la realizzazione di una nuova collezione, il cui nome sarà “DIVA”, gioielli che ispirandosi agli splendidi anni ’50 vogliono trasmettere serenità, eleganza e fiducia nel futuro.

BLEVIO JEWELS

Ladybb

(LE IMMAGINI NON SONO DI PROPRIETA’ INTELLETTUALE DELL’AUTRICE DEL BLOG)

 

Ladybb – Autore del Blog. Amante della moda e di ogni forma di eleganza presente, perché la moda non è espressione dell’effimero.

Pin It on Pinterest