COVID19: UN DEMOCRATICO ED INVISIBILE TSUNAMI #IORESTOACASA Il diario della mia quarantena

Puntata numero 2. La prima puntata la trovi qui      (https://www.ladybb.it/covid19-un-democratico-ed-invisibile-tsunami-iorestoacasa-il-diario-della-mia-quarantena/?preview_id=8470&preview_nonce=f3d0ff8584&post_format=standard&_thumbnail_id=8474&preview=true)

Nella puntata n.1 terminavo dicendo: “Sono orgogliosa di avercela fatta. Perché dopo 6 settimane circa, posso permettermi di dire che ci sono riuscita. Come ho fatto? Ho usato la testa.

COVID19: UN DEMOCRATICO ED INVISIBILE TSUNAMI #IORESTOACASA Il diario della mia quarantena

Ora più che mai dobbiamo usare la testa, anche solo per avere la forza di alzarci dal letto ogni mattina.

Come fare? La primissima cosa che ho fatto è stata prendere consapevolezza della gravità della situazione ed adeguarmi ad essa. Resilienza la mia parola d’ordine. Consapevolezza, accettazione e quindi reazione. Di fronte a qualsiasi avversità della vita ho sempre preso atto del reale stato delle cose, accettandole e reagendo di conseguenza.

COVID19: UN DEMOCRATICO ED INVISIBILE TSUNAMI #IORESTOACASA Il diario della mia quarantena

E non confondere la resilienza con il “subire passivamente”, perché c’entra come i cavoli a merenda. Mi mantengo costantemente informata e grazie alle informazioni la consapevolezza si fa ogni giorno più forte. Grazie ad essa, accetto le nuove regole di vita, accetto questa mia nuova vita scandita da minuti che hanno assunto un nuovo significato. Reagisco dicendo a me stessa che se rispetto le regole mi proteggo, proteggo gli altri ed aiuto i nostri operatori sanitari, i miei nuovi eroi. Donne e uomini che ogni minuto della loro giornata rischiano la vita per noi.

COVID19: UN DEMOCRATICO ED INVISIBILE TSUNAMI #IORESTOACASA Il diario della mia quarantena

Non subisco passivamente e vivo la mia casa come un posto in cui stare per proteggermi, proteggere gli altri, per aiutare gli operatori sanitari nel loro eroico lavoro e per rispetto delle nuove regole di vita.

Rispetta le regole e stai a casa.

Non è la più intelligente delle specie quella che sopravvive; non è nemmeno la più forte; la specie che sopravvive è quella che è in grado di adattarsi e di adeguarsi meglio ai cambiamenti dell’ambiente in cui si trova.” (Charles Darwin)

Resilienza. Alla prossima puntata …

Pin It on Pinterest