Le trasparenze tra eleganza, femminilità e sensualità.

 

La grande maestra di stile Coco Chanel affermava “Il lusso è l’opposto della volgarità”  ed io, con la mia innata avversione per la volgarità e la sconfinata convinzione che una donna debba essere elegante e femminile, non posso che essere d’accordo con questa affermazione.
Ma cosa intendo per volgarità nel vestire? Intendo mancanza di buon gusto. Io vedo come una “linea” che demarca il cattivo gusto (la volgarità, appunto) dal buon gusto ed in molte occasioni te ne ho già parlato qui sul mio blog, poiché detesto (utilizzo volutamente un termine forte) le donne volgari.

Volgari nei comportamenti / atteggiamenti, volgari nel linguaggio ed inevitabilmente volgari nel vestire.

D’altra parte … tutto parte dalla testa …

 

Le trasparenze tra eleganza, femminilità e sensualità.

L’estate 2017 vuole le trasparenze per abiti da sera lunghi, per abiti corti da indossare di giorno, per camicie, per pantaloni ed addirittura per i caban ed i trench. Tessuti pressoché impalpabili, come l’organza, lo chiffon, la seta, il tulle ed il pizzo creano trasparenze sofisticate e leggere.

Come vogliamo definire questo stile? Nude Look? Lingerie? Poco importa, ciò che conta è solo una cosa: COME INDOSSARE LE TRASPARENZE TRA ELEGANZA, FEMMINILITA’ E SENSUALITA’

senza cadere o cedere alla volgarità, perché il confine tra sensualità e volgarità è estremamente sottile.
Se l’industria della Moda ci propone il “Nude Look” (passami questa definizione …), generando innovazione e nuove espressioni di stile, è compito nostro saperle interpretare ed adattarle alle nostre esigenze di abbigliamento ed alla nostra silhouette.

Le trasparenze tra eleganza, femminilità e sensualità.

A meno che tu non debba sfilare su una passerella o presentarti sul Red Carpet, ti sconsiglio vivamente un “Total Nude Look”, risulteresti ridicola e volgare.

Ecco perché ti suggerisco di indossare un reggiseno, anche se sulle passerelle è pressoché bandito.
Scegli un reggiseno a fascia coprente e sobrio di colore nero, bianco o nude, in funzione del colore dell’abito. Per favore, evita underwear con disegni fantasia e dai colori accesi!
Un’alternativa molto interessante da vera fashionista è un body oppure un crop top di pizzo.
In buona sostanza, un capo di abbigliamento trasparente richiede molta attenzione alla lingerie, che dovrai scegliere con cura e puntare sulla sobrietà dei modelli e dei colori.

 

Le trasparenze tra eleganza, femminilità e sensualità firmate ALBERTO ZAMBELLI COLLEZIONE PE 2017

La nobile artigianalità dello stilista Alberto Zambelli si esprime con la nera trasparenza di questo long dress, in chiffon 100% seta, impreziosito da un alamaro decorativo ricamato che adorna il décolté dal design geometrico. Le tre cinture applicate orizzontalmente giocano tra di loro creando un contrasto che richiama l’intimità da un lato e la forza dall’altro.

Poiché non devo sfilare su una passerella e tanto meno presentarmi sul Red Carpet, in abbinamento a questo abito totalmente trasparente ho scelto una sottoveste anch’essa firmata Alberto Zambelli in pura seta che mi consente di coprire il mio corpo senza nulla togliere al design dell’abito dando vita ad un outfit elegante, femminile e sensuale.
Eccoti dimostrato che è possibile indossare un capo di abbigliamento totalmente trasparente senza cadere o cedere alla volgarità!

Per maggiori approfondimenti in merito a questa collezione leggi qui => Articolo Alberto Zambelli
Brand: ALBERTO ZAMBELLI www.albertozambelli.it

Ph Credits: www.officinafoto.it

ALBERTO ZAMBELLI PE 2017

ALBERTO ZAMBELLI PE 2017

ALBERTO ZAMBELLI PE 2017

ALBERTO ZAMBELLI PE 2017

ALBERTO ZAMBELLI PE 2017

ALBERTO ZAMBELLI PE 2017

ALBERTO ZAMBELLI PE 2017

ALBERTO ZAMBELLI PE 2017

ALBERTO ZAMBELLI PE 2017

ALBERTO ZAMBELLI PE 2017

ALBERTO ZAMBELLI PE 2017

ALBERTO ZAMBELLI PE 2017

Ladybb

 

(LE IMMAGINI NON SONO DI PROPRIETA’ INTELLETTUALE DELL’AUTRICE DEL BLOG)

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ladybb – “La vanità è femmina” così dicono, mentre io dico che una donna ha il dovere di prendersi cura di sé ed ogni donna lo può fare scegliendo gli strumenti che ritiene più consoni alla sua personalità.

Pin It on Pinterest